Tieniti aggiornato sui miei

Home > Blog

20.02 2017

Il danno è relativo


Finalmente riesco a dedicare un pò di tempo per spiegarti quanto sia necessario fare delle valutazioni accurate in funzione di una regola che, per sua natura, viene spesso non considerata o peggio utilizzata come giustificazione.

Premetto che, sia in campo posturale che alimentare, ma così in ogni settore, specialmente quello del benessere, ciò che conta di più è non fare danni. Prima regola aurea: NON NUOCERE!! Procurare danno, oltre al comprensibile malcontento della persona, implica un maggior dispendio di energie nel tentativo di ridurne gli effetti e un considerevole impedimento nel procedere alla conquista di qualsiasi obiettivo.

In rieducazione posturale e motoria, parimenti all'educazione alimentare, ambiti in cui mi muovo professionalmente, si deve sempre riuscire a creare una strategia operativa che tenga conto delle possibilità reali della persona; siano esse fisiche, mentali, emozionali e spirituali. Su queste basi, e solo su queste, può avere inizio un programma di remis en forme efficace e soddisfacente! Sia per la persona che per il consulente.

Fatte queste doverose premesse però, non sempre tutto risulta essere così semplice. Ci sono delle volte in cui bisogna saper scegliere il minor male possibile. Raggiungere un obiettivo non è scontato e tantomeno immediato, ma spesso è il frutto di un grande cambiamento che avviene con il tempo. Nelle fasi di cambiamento vanno considerate molte possibilità e scelte intermedie che, se prese singolarmente possono sembrare fuori luogo o non inerenti il percorso, ma che viste nel quadro complessivo risultano funzionali al raggiungimento del traguardo finale. Tali variazioni momentanee tengono per l'appunto conto di quei possibili danni relativi, ma che permetteranno con meno stress, l'avanzamento del lavoro, escludendone possibili rinunce.

Il fatto è che quando dentro di noi alberga la confusione, non si è più capaci di capire le differenze che esistono tra i diversi tipi di stimoli.

Qualche esempio di ciò che ritengo ancora non bene assimilato:
• mangiare carne è più dannoso di mangiare frutta di coltivazioni non biologiche
• fare vita sedentaria è più dannoso di andare a camminare quotidianamente anche se con qualche dolore articolare di lieve entità
• bere il latte di vacca è più dannoso del consumo di cereali integrali non biologici
• vivere in costanti stati di stress emotivo è peggio di un'attività fisica sovradosata
• non coltivare la propria spiritualità è peggio di tutto quanto!

Pertanto "fare una scelta sbagliata perchè intanto anche l'alternativa non è poi così perfetta" è una delle più comuni e radicate giustificazioni che si sono insediate dentro la mente umana. La scelta perfetta non esiste! Esistono modi intelligenti e criteri di buon senso per sapersi districare dalle paludi del dubbio. Un Essere consapevole non si permetterebbe mai di sviluppare tali pensieri, perché non solo sarebbero fuorvianti e inutili, ma sarebbero ancor di più uno schiaffo alla propria integrità.

Convincersi che cambiare non serva, utilizzando scuse infelici, per non accettare una malsana abitudine da trasformare, non farà altro che appesantire il carico di lavoro a cui il tuo sistema mente-corpo dovrà far fronte. Questo si che è davvero peggio!

Come vedi, il non saper scegliere con distacco (area spirituale non evoluta), crea convinzioni sbagliate e meccanismi d'azione conseguentemente errati (area mentale ripetitiva), i quali recheranno a loro volta danni strutturali e funzionali fisici di relativo impatto (area corpo materia).


Il consiglio quindi è: non soffermarti a ciò che hai sempre pensato, procedi curioso alla scoperta di te stesso e valuta con attenzione quali possono essere le prove che ti senti di fare. Mettiti in discussione e capisci se veramente, davanti ad un bivio, sei tu a decidere o la tua mente ripetitiva.

Se inoltre pensi, che smettere di perpetrare quelle attività inutili come mangiare carne, fumare, giocare d'azzardo, bere latte e mangiare formaggi, sia peggio del continuarlo a fare per il fatto che senza soffriresti di una privazione inaccettabile bhè, potrebbe esserti di stimolo per osservarti al fine di comprendere meglio se a vivere quel danno sei veramente Tu (Essere Spirituale che trascende la materia).

Commenti

Contattami ora
e dimmi cosa
posso fare
per te!

@ Contattami ora!






Acconsento al trattamento dei miei dati personali e dichiaro di aver preso visione del testo sul trattamento dei dati.

Master Veganic Chiedimi di cosa si tratta. Contattami ora.

Dove Opero

> <
  • Studio Riefoli
    via Desenzano 8,
    20146 Milano (MM1 Gambara)
  • Associazione Coscienza e Salute
    Via Desenzano 8, Milano

    Docente corsi di Pancafit group
    (orari: lunedi 18,30-19,30 e giovedì 19-20)
  • Circolo dell'Amicizia
    Via Fernando Santi 8, Milano

    Docente corsi di Educazione Posturale Globale
    (orari Venerdi dalle 10 alle 11)
  • Accademia Ayurvedica
    Via Gramsci 10, Novi Ligure

    Docente corsi di Educazione Posturale Globale
    (orari Mercoledi 17-18 e 18,45-20,00)
  • Circolo Culturale G3,
    Novi Ligure

    Docente corso di Educazione Posturale Globale
    (orari Mercoledi 11-12)
  • Via Gramsci 10, Novi Ligure
    Accademia Ayurvedica
  • Via Fernando Santi 8, Milano
    Circolo dell'Amicizia
  • Centro Ouroboros,
    Via Renata Bianchi 36, Genova

    Docente corso Educazione Posturale Globale

Vivere sani è un diritto!

è giusto ed è un obiettivo da raggiungere.

Contattami ora !

Seguimi su